Come progettare il giardino della vostra nuova casa con bassa manutenzione

      Commenti disabilitati su Come progettare il giardino della vostra nuova casa con bassa manutenzione

progettazione giardiniAvete appena trovato una nuova casa e magari avete appena scelto https://www.traslochiromaeasy.it come vostra nuova ditta di trasloco per un servizio efficiente e professionale. Quel che vi manca è cercare di comprendere come poter pianificare gli interventi della vostra nuova “sede” domestica… magari cominciando dal giardino che tanto avete desiderato. Ma come fare?

Una cosa è certa: vite sempre più indaffarate, tempo libero sempre più ristretto o forse un cambiamento di abitudini significano che, per molti di noi, un giardino che richieda bassa manutenzione è un vero e proprio must. Guai però a pensare che una bassa manutenzione significhi una condizione di trascuratezza della vostra area verde, o peggio ancora un giardino pavimentato e privo di piante. Realizzare un giardino a bassa manutenzione ma contemporaneamente di grande fascino è facile da pianificare e straordinario da vivere. Ma come fare?

Iniziate dal prato. I prati che hanno i lastricati sono più facili da falciare: usate un tosaerba per pacciamatura e lasciate dei piccoli residui sull’erba: in questo modo non è necessario smaltirli e daranno un loro contributo per la crescita del prato. Se poi non avete molto tempo, riducete l’area del prato con l’installazione di fiori selvatici che necessitano solo di un ritaglio di tanto in tanto.

Nella pianificazione di un giardino a bassa manutenzione abbiate anche cura di mantenere la forma dei bordi dritti o delicatamente curvi. Cercate anche di rialzare il terreno in cui avete intenzione di porre in essere delle aree di coltivazione di ortaggi ed erbe: in questo modo aiuterete a distinguere le varie zone e, di conseguenza, riuscirete a falciare il prato verde con maggiore comodità.

Posizionate poi gli elementi del giardino che richiedono una maggiore manutenzione più vicino a dove saranno accessibili, o più vicino al proprio capannone, in modo tale da ridurre il viaggio con attrezzi e attrezzature. Sostituite i percorsi stretti e tortuosi con percorsi più ampi e diritti, che abbiano bordi a filo del prato per una rasatura rapida.

Ricordate poi che alcune piante come le foglie di insalata necessitano di annaffiature regolari, e sarebbe opportuno dunque farle crescere più vicino a una presa d’acqua. Se avete poco tempo per l’acqua, considerate l’installazione di un sistema di irrigazione automatico: oramai costano davvero poco, e possono dare un modo davvero efficiente per l’irrigazione del vostro giardino.

Rammentate infine che alberi e arbusti tendono ad essere le scelte di più bassa manutenzione nella maggior parte dei giardini. Scegliete quelli adatti al vostro suolo e al vostro clima, in quanto sono più propensi a prosperare senza particolari cure. Anche molte erbe richiedono il taglio solo una volta all’anno, mentre alcune piante perenni come il geranio e la pervinca lasceranno ben poco spazio alle erbacce.

Insomma, come avete avuto modo di vedere, e alternative sono davvero tante e aspettano solamente di essere scoperte. Perché non approfittare delle settimane che precedono il trasloco per poterle programmare, prima di approdare con i vostri mobili nel nuovo appartamento?